Curvy

Valorizzati per essere sempre al TOP

Sei un tipino tutto Curvy? Allora valorizzati per essere sempre al TOP. Quando si parla di abbigliamento, non è mai bello parlare di divieti oppure di regole da seguire. Questo perché ognuno dovrebbe sentirsi libero di esprimersi attraverso la moda indossando solo ciò che lo fa star bene.

Il segreto è una via di mezzo fra il buon senso e il sentirsi sicuri di sé. Qualsiasi capo indossato con consapevolezza, con sicurezza e con un sorriso, riesce a far sentire bene chiunque lo indossi.

Non è una questione di taglie, ma di forme.

Ognuno ha dei punti forti e dei punti deboli, basta solo risaltare i primi e smorzare i secondi per rendere la figura più armoniosa. Curvy, infatti, fa riferimento alla formosità del corpo e alla presenza di curve e non ad una taglia specifica. Alcuni sostengono che la linea Curvy inizi dalla taglia 46, altri dalla 48, ma “Curvy”, non è un aggettivo che fa riferimento ad una taglia particolare. Infatti, una taglia 46 su un’altezza di 180 cm non equivale ad una taglia 46 su un’altezza di 150 cm.

Consapevolezza Curvy

Accettare il proprio corpo non significa solo amarlo, ma anche prendersene cura e farlo in modo sano. Amare il proprio corpo non significa accettarlo passivamente e quindi trascurarlo, e nemmeno spingersi fino al limite per cambiarlo. Il giusto atteggiamento sta in mezzo: amarsi, volere il meglio per sé stessi e prendersene cura. Le etichette nella moda non sono gradite e il segreto sta nella consapevolezza su quali siano i punti di forza e di debolezza di ogni fisico in modo da poter enfatizzare i primi e tenere un po’ più nascosti i secondi. Sicurezza in sé stessi ed autostima fanno il resto. Il look apparirà sempre fresco ed accattivante con un atteggiamento positivo ed una strategia di valorizzazione delle peculiarità di ciascuno. Ciò che ci caratterizza non può renderci sbagliati, anzi ci valorizza.

Errori da evitare

Il primo errore da evitare è l’uso di capi oversize (camicioni, giacche lunghe, abiti larghi ecc.). Questo perché i capi oversize tendono ad allargare la figura e non la accompagnano dolcemente. Anche capi troppi stretti potrebbero risultare un errore perché potrebbero metter in risalto alcune parti del corpo che non dovrebbero essere evidenziate. Evitare quindi i tessuti stretch come i jeans troppo stretti o i leggings.

Peculiarità di un corpo Curvy

Ogni corpo è formato da caratteristiche e peculiarità che lo rendono unico. Ci sono dei fattori che, messi in risalto, attirano l’attenzione dello sguardo sui punti di forza rendendo la figura armoniosa e bella. Tutto sta nel riconoscere il proprio corpo e capire dove richiamare l’attenzione.

  • Evitare di usare i capi oversize
  • Evitare tutti i capi che cadono giù dritti
  • Sì ai pantaloni a vita alta
  • Cinture in vita
  • Sì allo scollo a “V” non troppo profondo.
  • Prediligere l’abito intero rispetto ai due pezzi.
  • La gonna dovrebbe essere lunga fino al ginocchio
  • Abiti incrociati, Tute, Abiti anni ’50… sono esempi

Una Curvy a clessidra:

Spalle e fianchi sono della stessa larghezza e il punto vita è molto ristretto

  • Si potrebbe valorizzare il punto vita mettendolo in risalto in modo da attirare lo sguardo su questo punto di forza con pantaloni e gonne a vita alta
  • Scegliere, quindi, tutti i capi, sia pantaloni e gonne, che, camicie e magliette, che mettano in evidenza il punto vita
  • Si dovrebbe mantenere un equilibrio di volumi fra la parte alta e la parte bassa dell’outfit. Se si osa con una scollatura, evitare di scoprire anche le gambe
  • Utilizzare colori scuri sulle gambe in modo da porre l’attenzione sulla parte superiore del busto
  • È indispensabile utilizzare un buon intimo: Un reggiseno che sostenga bene e uno slip con fascia alta senza fiocchi e ricami. Volendo si possono utilizzare delle guaine snellenti o contenitive per valorizzare ancora di più la figura.
  • Orecchini e collane vistose, sciarpe e cappelli
  • Una bella acconciatura
  • Scarpe color carne a punta e con il tacco (anche basso di tre o quattro centimetri)

Una Curvy a Pera:

Presenta una sproporzione fra la larghezza delle spalle (molto più minute) e la larghezza dei fianchi (molto più larghi). Per Valorizzare questa figura si può:

  • Mettere in evidenza il punto vita che è tendenzialmente stretto in modo da far slanciare tutta la figura
  • Anche il busto può essere valorizzato con top voluminosi o giacche con spalline
  • Utilizzare colori chiari o accesi per la parte superiore del corpo, pois, righe orizzontali, Rouge o fantasie vistose
  • Pantaloni con vita alta o con pinze.
  • Scollature ampie e profonde con la parte inferiore del corpo coperta, oppure short e mini gonne vertiginose con la parte superiore del corpo coperta
  • Questo gioco di equilibri spezza la figura nascondendo l’assenza di curve.
  • Sì, anche a, giacche sovrapposte o ad abiti che creino volume, spalline e camicie o meglio con il peplo
  • vanno bene tutti i capi asimmetrici o gonne plissettate, vestiti o maglie monospalla oppure ancora gonne più corte sul davanti e più lunghe dietro

Una Curvy a rettangolo

Il punto di forza di questo figurino è che non ci sono sproporzioni e risulta essere slanciato:

  • Gonne e vestiti corti
  • Pantaloni e short aderenti
  • Minimizzare l’assenza di curve con abiti morbidi e gonne a ruota
  • Reggiseni Pusch-up
  • Si può giocare tanto con le forme e i colori sia nella parte superiore che nella parte inferiore del corpo
  • Per valorizzare la figura si tende ad utilizzare cinturoni che stacchino la linearità della figura sul punto vita.
  • Si possono usare giacche o camicie che si fermano proprio sul punto vita con tagli dritti
  • Gonne con la linea ad “A”
  • Scolli a “V” per sembrare più slanciati
  • Reggiseno che sorregga bene il peso del seno con spalline larghe, ferretto o con una buona coppa che sappia sorreggere.
  • Una guaina snellente può essere utile per contenere il busto
  • Uno dei capi più utili per il fisico mela è il cardigan.
  • Giocare sui colori: colori scuri per la parte superiore del corpo e colori chiari e vivaci per la parte inferiore. Gonne e pantaloni con colori sgargianti, con fantasie e giochi.
  • Scarpe che slanciano la figura come le zeppe o stivali che arrivano fino al ginocchio.

Una Curvy a mela

Tende ad accumulare volume sulla pancia, sul busto e sulle braccia e ha le gambe sottili

  • Le gambe lunghe e longilinee possono essere messe in evidenza con abiti e gonne corte
  • Abiti corti, pantaloni stretti, leggings o collanti con ricami o fantasie per far risaltare quella parte del corpo
  • Abiti con taglio sotto il seno, abita con taglio impero o abiti a trapezio
  • Per coprire l’assenza del punto vita, invece, si possono usare degli abiti che cadono giù dritti.
  • In assenza di punto vita anche camicie o maglie che cadono sopra il pantalone o la gonna
  • Si può usare qualsiasi capo che pone l’attenzione sulla parte inferiore del corpo: leggings in pelle, pantaloni in vinile o colorati.
  • La parte superiore del corpo richiede capi più classici che attirino meno l’attenzione: colori neutri e stile minimal.
  • Maglie con le maniche a pipistrello, con maniche larghe e morbide.
  • Si sconsiglia di mettere in evidenza le spalle perché sono già abbastanza larghe
  • Scolli ampi, a “V” o molto profondi. Perfetti anche i capi intrecciati
  • Evitare i capi che vanno giù dritti e con mettano in evidenza in punto vita
  • Evitare di utilizzare scarpe troppo pesanti perché interrompono la linearità della figura e delle gambe snelle. Prediligere il tacco a spillo e se proprio non si può rinunciare alla zeppa, preferire quella dalla linea elegante

Una Curvy a triangolo invertito

Spalle, braccia, torace e un seno più evidenti con vitino stretto e gambe magre. Il punto di forza è proprio quest’ultimo.

  • Il punto vita è stretto, ma non si nota molto rispetto ad altre figure perché i fianchi sono molto stretti
  • Mettere in evidenza le gambe e la vita
  • Abiti morbidi nella parte superiore del corpo e abiti più stretti nella parte inferiore
  • Capi semplici e scuri per il torace evitando fantasie particolari e colori troppo accesi
  • Capi più aderenti e movimentati per gambe e fianchi
  • Il rischio principale di questa figura è quello che può sembrare un fisico mascolino se si utilizza un outfit sbagliato
  • Per mettere in evidenza le gambe si possono usare minigonne o short oppure utilizzare collant importanti e vistosi.

Il segreto per indossare tutto

La parola chiave è autostima. Con una maggiore fiducia in sé stessi, la disinvoltura, un bel sorriso e la maggior consapevolezza dei propri punti di forza, si può indossare tutto ciò che si desidera. Questo renderà la figura ancora più affascinante. Il sorriso di una donna che si sente a proprio agio rende la figura molto più sexsi rispetto ad una pancia piatta. È tutta una questione di atteggiamento: la personalità, lo sguardo, la postura, il modo di camminare e parlare, sono tutti segni di autostima e benessere con sé stessi. Per sentirsi nel pieno della femminilità basta un pizzico di classe e di spregiudicatezza. Bisogna essere fieri delle proprie curve e mostrarle con stile. Una donna Curvy attira subito l’attenzione di chi la circonda, segno che una donna Curvy è sempre attraente. Bisogna avere il coraggio di valorizzare la propria silhouette. Non serve creare look esagerati, ma solo armonizzare le forme.

I Dettagli per una Curvy

Abbiamo già più volte accennato, all’interno di questo articolo, quanto siano importanti i dettagli degli accessori che, utilizzati in certo modo, possono valorizzare ancora di più ed attrarre lo sguardo là dove si vuole evidenziare un punto di forza. Una collana può risaltare un decolté, un rossetto accesso può risaltare le labbra carnose oppure una borsa a mano può evidenziare la sinuosità dei fianchi.

Vuoi un esempio di come la bellezza Curvy possa essere valorizzata? Guarda la modella Candice Huffine che posa nel calendario Pirelli

Ci sono aspetti del corpo che dipendono dalla genetica e bisogna imparare a conviverci, altri possono essere modificati e migliorati, ma solo nel caso in cui questo comporti una maggiore serenità nel vivere quotidiano. La moda lancia sempre nuove tendenze, ma queste non sono sempre adottabili. Alcune sono delle provocazioni, altre possono essere adottate solo da determinati tipi di fisico. Questo perché la moda non è una risposta ad un bisogno primario e quindi, sta a ciascuno interpretarla e viverla in modo da valorizzare il proprio fisico. Bisogna capire quali trend e quali capi si adattino meglio a ciascun fisico escludendo il resto. La vera bellezza non segue canoni estetici o regole fisiche particolari. La bellezza abbraccia ogni forma, colore e statura ed essere Curvy non è un difetto perché la bellezza è un particolare segreto che caratterizza ciascuno seconde le proprie peculiarità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.