Esistono differenti tipologie di trucco per il viso a seconda dell’occasione. C’è il trucco giorno, quello per serate, trucco per la scuola o l’ufficio, il trucco da passerella, il trucco artistico, il baby e così via. Ad ogni occasione o evento spetta un trucco differente. Le stesse regole valgono in gere anche per l’abbigliamento.

Al di là dell’occasione e del tipo di trucco, una modalità sta spopolando negli ultimi tempi e cioè la base del trucco realizzata con la tecnica del contouring.

La truccatrice utilizza pennelli e colori in base alla forma del viso per rimodellarlo. Alzare gli zigomi, alzare o abbassare lo sguardo, accorciare la fronte, assottigliare il naso, esaltare i colori degli occhi, snellire le guance e correggere le imperfezioni della pelle.

La truccatrice utilizza correttori, terre e fondotinta per correggere i piccoli difetti del volto e per dare una forma più armonica ai lineamenti. La tecnica utilizzata si chiama contouring e in passato era riservata solo alle modelle delle passerelle d’alta moda. Oggi è molto diffusa anche grazie ai tutorial che si trovano su internet. Nel make-up quotidiano non può di certo mancare anche se semplificato.

Grazie al contouring si può scolpire i volumi del viso in modo molto naturale, illuminando gli zigomi e il ponte del naso, sfilando le guance e delineando la linea della mandibola. Anche se si utilizza questa tecnica è bene ricordare che la parola d’ordine è sempre la naturalezza e la semplicità.

Lo scopo di questa tecnica è quello di armonizzare i tratti del viso attraverso un sapiente gioco di ombre e di luce. Dà tridimensionalità all’ovale, grazie a un uso strategico di colori che evidenziano determinate zone e ne mettono in ombra altre, correggendo, smussando e armonizzando i lineamenti del viso.

Contouring

Le regole sono semplici: i colori chiari “allargano” e mettono in evidenza, quelli scuri rimpiccioliscono e, quindi, minimizzano. Si parte con una base di fondotinta e poi di cipria per fissare il tutto. Si prosegue con la creazione dei chiaro-scuri sul volto utilizzando: trucchi iridescenti in crema per illuminare e terre opache di due o tre toni più scuri dell’incarnato, per creare zone d’ombra.

Viso con contouring di base

Le zone da schiarire e quelle da scurire sono principalmente quelle riportare nella foto. I tratti corrispondenti al numero 1 sono da scurire con terre o correttori più scuri di due o tre toni. Le parti contrassegnate col numero 2 sono da schiarire. I numeri 3 e 4 sono toni naturali di ombretto, mentre il numero 5 è un ombretto chiarissimo o bianco che serve per illuminare lo sguardo. Infine al punto 6 con una matita, eyeliner o ombretto nero si delinea il contorno occhi. Queste sono le regole di base del contouring adatto ad ogni forma del viso. Analizziamo ora da vicino qualche forma di viso particolare per capire quale tipologia di contouring più si adatta di più.

Contouring Ovale

Contouring per viso ovale

Il viso lungo si sviluppa molto di più in altezza che in larghezza ed è piuttosto stretto. La tendenza, quindi è quella di accorciarlo con il trucco.

Il blush e l’illuminate sono due alleati preziosi per fare risaltare gli zigomi e creare tridimensionalità in alcuni punti strategici. Si scuriscono gli zigomi e si illumina la fronte, la zona sotto gli occhi e il centro del mento. Il blush va applicato orizzontalmente dal centro delle guance verso l’esterno. Il disegno delle sopracciglia deve avere una forma che si allunga orizzontalmente verso l’esterno, senza un arco accentuato, ma piuttosto dritto. Anche il trucco occhi deve cercare di svilupparsi in senso orizzontale oltre al limite degli occhi stessi. Sono perfetti gli Smokey eyes o i tratti di eyeliner e matita per creare un “effetto cat-eye” (che allunga lo sguardo rendendolo più felino). Il make-up per il viso a diamante.

Contouring Quadrato

Contouring per viso quadrato

Chi ha un viso squadrato deve puntare soprattutto sull’intensità dello sguardo, ma prima ancora definire una base perfetta cercando di togliere pesantezza ai tratti. Per fare questo, è bene usare un blush o una terra (ma anche un fondotinta) di due o tre toni più scuro dell’incarnato, e con un pennello creare delle ombre in queste zone: punta del mento (sfumando bene lateralmente), lati del viso, in particolare l’area delle mandibole, partendo da sotto le orecchie. La sfumatura dovrà essere impercettibile. Anche l’incavo delle guancia andrà leggermente scurito, ma il tocco finale sarà un bel blush di tonalità rossa o aranciata sulla gota, proprio sopra lo zigomo. Con questi accorgimenti il viso sembrerà meno compatto e più armonioso. Gli occhi, come anticipato, saranno il punto focale del trucco. Si opta per una forma ad arco delle sopracciglia, e si cerca di allungare gli occhi verso le tempie con l’ombretto, mentre la grandezza sarà accentuata da una bella linea di matita o di eyeliner sotto l’occhio, a marcare la palpebra inferiore. Come intuibile, l’occhio dovrà apparire più grande e più intenso che mai. Via libera al mascara! Quanto alla bocca, se la parte inferiore del viso è bella possente, meglio non enfatizzarla eccessivamente. Si sceglie un rossetto nude o un gloss naturale!

Contouring Viso tondo

Contouring  per viso tondo

Il viso tondo vuole un make-up studiato per allungarlo. Si dunque a del contouring ai lati del viso (si deve immaginare di disegnare con l’ombra un “3” che parte dal lato della fronte, si allunga sotto lo zigomo e da lì contorna la mascella). Si illumina il mento e la fronte. Gli occhi vanno allungati non in modo netto ma sfumando molto. Si illumina anche la zona sotto gli occhi. Tutto ciò che è molto netto e geometrico appesantisce questo tipo di viso, quindi bisogna lavorare su luci e ombre e sfumature delicate. Le sopracciglia saranno ad ala di gabbiano, con il punto di elevazione (la parte che crea lo spigolo più alto) abbastanza pronunciato in modo che aiuti ad allungare la rotondità del viso. Il blush si aggiunge in diagonale.

Contouring Viso Diamante

Contouring  per viso diamante

L’illuminante viene spesso applicato sulla guancia, in maniera più frontale rispetto a dove sarebbe solitamente. La terra da contouring viene ovviamente utilizzata poco e con molta parsimonia, evidenziando appena l’ombra dello zigomo, di solito già marcata di suo. Viene fatto invece un largo uso di blush o di terra abbronzante, applicati entrambi in maniera naturale e morbida. Questo uso del blush tende ad addolcire molto i tratti, rendendoli più freschi e giovanili. Spesso anche la fronte viene trattata, andando ad applicare un pochino di correttore più chiaro o di illuminante vicino all’attaccatura, per ampliarla un po’ otticamente. Un altro trucco usato per modificare i tratti è quello di usare un correttore un pochino più chiaro sulla linea della mandibola, evidenziandola un po’ di più e allargando otticamente il viso. Queste tecniche sul volto a diamante sono un po’ più complesse rispetto alle altre, di conseguenza vanno attuate solo da mani esperte.

Contouring Viso a forma di Cuore

Contouring per viso a forma di cuore

Il viso a cuore ha gli zigomi molto accentuati e il mento sfuggente, quindi, per donare equilibrio, bisogna agire su queste zone.

Per truccare al meglio il viso a cuore bisognerà innanzitutto scurire, con un fondotinta o una terra, tempie e mascella.

Utilizzate colori scuri, intensi e opachi sugli occhi e mettete in risalto le labbra con rossetti dalle tonalità calde: riempiranno la “punta” del viso a cuore.

©MàRLUC




Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguimi!